Criptovalute private

In Bitcoin gli indirizzi sono pubblici, così come i saldi e l’ammontare delle transazioni. Sebbene gli indirizzi di Bitcoin non siano direttamente collegati alla vera identità degli utenti che li usano, in teoria sarebbe possibile rintracciarli e raggiungere per ognuno di essi il loro proprietario.

Criptovalute private

Pur avendo una blockchain trasparente, Bitcoin ha un livello di privacy adatto alla maggior parte delle persone. Ma alcuni utenti chiedono livelli più elevati di anonimato, e in questo blog parleremo proprio di quelle criptovalute che hanno come obiettivo quello di soddisfare i più alti livelli di privacy e decentralizzazione.

Come funzionano le criptovalute private?

  • Nascondono gli indirizzi tramite la crittografia, il che significa che nessuno conosce il tuo vero indirizzo.
  • Gli importi effettivi delle transazioni non possono essere visualizzati nelle rispettive blockchain.
  • Nascondono l’IP da dove vengono effettuate le transazioni (Monero lo integrerà presto).
  • La comunicazione tra i diversi nodi avviene attraverso la rete anonima I2P (Monero).
Queste valute cercano di fare in modo che qualsiasi dei loro utenti possa spendere i propri soldi, senza che nessuno sia in grado di investigarli, quindi è comprensibile che per ora molti utenti usino queste valute per comprare nei mercati illegali della DarkNet.

Tuttavia, il fatto di poter godere di una completa privacy non deve significare che si tratta di monete per criminali. Bitcoin e altre criptovalute sono spesso attaccati a causa di tutto questo, ma non si tratta d’altro che di esercitare il diritto all’anonimato che tutti abbiamo, e di proteggerci da possibili ladri che vogliono rubare le nostre monete o persone che vogliono sapere quanti soldi abbiamo.

Confronto tra le principali criptovalute private

Bitcoin
Monero
Zcash
Dash
Verge
Bytecoin
BitcoinDark
Komodo
Anoncoin
Stealthcoin
Criptovalute private
5 (3 votes)